Oggi il tema dell’animale è assai di moda: nelle arti e nei media, nei saperi e nelle scritture, nelle scienze umane e sociali, in filosofia, nelle scienze giuridiche, in quelle politiche e paesaggistiche. Tuttavia, non si tratta di una moda come tutte le altre. Essa difatti pone, al di là del marketing culturale, una questione assai delicata: non c’è più l’uomo solo al centro dell’universo, come essere privilegiato che per diritto domina su tutti gli altri esseri viventi. È per questa ragione che l’interrogazione circa i diritti degli animali è al tempo stesso fortemente razionale e fortemente metafisica, quasi religiosa, forse mistica. Una volta posta la questione, scienza e spiritualità, biologia e trascendenza si incontrano.

Quanto alla moda, per il semiologo non costituisce un problema: basta farne oggetto di analisi e considerarla come genere mediatico a sé, con suoi stilemi e suoi dispositivi semiotici.

Denis Bertrand, Gianfranco Marrone, Umanimalità. Il discorso animale, Meltemi, 2019

Bertrand D., Marrone G., Umanimalità, Meltemi, 2019
Tagged on:             

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *