Se il telefono suona, siamo di fronte a due possibilità: James Bond può alzare il ricevitore oppure no, e questo naturalmente può indirizzare il racconto in due direzioni completamente diverse. In questa conversazione inedita con Paolo Fabbri, registrata a Firenze nel Dicembre del 1965, Roland Barthes affronta il tema dell’analisi strutturale dei racconti a partire dalle intuizioni di Vladimir Propp, che suscitarono un dissidio teorico tra Claude Lévi-Strauss e Algirdas J. Greimas. E così, dall’Odissea a Sherlock Holmes, da Don Chisciotte a Madam Bovary, il racconto viene esaminato come un’architettura e una stratigrafia di sequenze.

Barthes R., Sul racconto, Marietti, 2019

Barthes R., Sul racconto, Marietti, 2019
Tagged on:                 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *